Main Page Sitemap

Leonardo da vinci tutto su di lui


con.
Egli utilizza la prospettiva lineare e scopre quella cromatica e quella aerea: i colori diminuiscono dintensità e i volumi sono meno delineati via via che si allontanano, poiché tra loro e il nostro occhio si va ad interporre laria in spessore sempre maggiore.
Il suo capolavoro è senza dubbio la Gioconda, momento culminante dellopera leonardesca e quadro più famoso del mondo.Tutto ci dà limpressione che sia animato: le piante e i fiori sembrano vivere e le ali dellarcangelo sono semiaperte, in una atmosfera di movimento.Gli studi di Leonardo affrontano ogni campo dello scibile, dalla scienza alla pittura, allurbanistica, allingegneria, riscontrando in ognuno grande successo : in quello scientifico la sua opera richiama il metodo galileiano, in quello artistico la rivoluzione caravaggesca.Così i suoi scritti, disegni e appunti prendono vita in luoghi, storie, sapori, emozioni.Grande importanza ha taglio di capelli alessandra amoroso per Leonardo il rapporto tra scienza e arte: partendo infatti da una concezione ancora quattrocentesca, fa della produzione artistica lo specchio della natura, la quale deve essere studiata e indagata a fondo per essere degnamente rappresentata.Da questo punto di vista si possono analizzare i vari schizzi e progetti di Leonardo.Importanti furono gli studi di Leonardo riguardo allurbanistica: durante il periodo della peste a Milano, elaborò un progetto di città ideale, che teneva conto dei problemi e delle esigenze cittadine.Le nostre guide saranno i tuoi storyteller per farti rivivere gli anni doro del Ducato di Milano capitale dEuropa.Lautore, comunque, non cuccioli di cane piccola taglia veneto si è limitato solamente ad operare nel campo artistico ma ha spaziato in quasi tutti i campi dello scibile umano, divenendo prototipo del saggio.Nel volto il movimento è accentuato agli occhi dellosservatore dal fatto che lespressione non è fissata in maniera definitiva e quindi sembra essere mutevole.



A partire da questo aspetto possono essere analizzati i suoi dipinti: con la tecinica dello sfumato, lo spazio acquista una profondità prospettica che egli stesso definisce "aerea perché condizionata dal filtro dellaria; luci ed ombre quindi si confondono portando ad unarmonia di forme.
Lequilibrio fisico dellimmagine è dato da tre principali punti disposti a triangolo: il piede sinistro della Madonna e i due piedi di SantAnna, sorretti dalla testa della santa che fa loro da perno.
In questo modo Leonardo coglie al meglio la mobilità, rendendo limmagine più possibile viva ed animata.Nellopera possiamo ben notare come Monna Lisa domini a livello fisico sul paesaggio naturale, ma nonostante tutto viene avvolta dalla natura stessa.Lo spirito ingegneristico di Leonardo si applicò anche nella creazione di nuove tecnologie: profondamente affascinato dal volo, passò interi anni a costruire macchine per volare che, dapprima simili ad uccelli, diventano pian piano vere e proprie antenate dei nostri aereoplani.In questo modo Leonardo studia attentamente i suoi personaggi e rende perfettamente evidente il loro stato danimo di fronte allosservatore.Limmagine ai nostri occhi appare confusa e sfuocata; secondo Leonardo infatti tra noi e il paesaggio cè una certa distanza, ed il nostro occhio non è capace di focalizzare tutto, soprattutto a causa dellatmosfera che si interpone tra noi e ogni singolo oggetto del paesaggio.Leonardo passò gli ultimi periodi della sua vita in Francia, dove portò alcuni quadri dipinti in Italia, tra cui la Gioconda.Con questa tecnica il disegno non è più al centro della nostra attenzione, ma ciò che ci colpisce sono i suggestivi trapassi chiaroscurali che rendono il tutto non definito, ma solamente percepito: torna così di nuovo il concetto di infinito).Lasinl ghiaccio: "Addormentandosi lasino sopra il diaccio di un profondo lago, il suo calore dissolvè esso diaccio, e lasino sottacqua, a mal suo danno, si destò e subito annegò" - codice.




[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap